21 Apr 2022 Ferado

Doping: steroidi Appunti

Altri effetti negativi comprendono disturbi cardiovascolari fino ad aritmie anche mortali e veri e propri disturbi neurologici e psichiatrici. Tra gli effetti indesiderati nella donna, invece, ci sono la virilizzazione dell’aspetto fisico e la soppressione della funzione ovarica. E poi l’atrofia della ghiandola mammaria e, come per gli uomini, un malfunzionamento del fegato. E’ necessaria un’educazione approfondita, con lo scopo di informare il paziente di tutti gli effetti negativi che il doping può causare.

  • La sigla usata per rappresentare l’ematocrito è Ht e si esprime in percentuale (Ht %).
  • Nonostante la valutazione del rischio di sviluppare il cancro nei pazienti che hanno abusato di AS sia difficile, perché spesso l’uso di alte dosi è combinato con l’assunzione di altre sostanze lecite o illecite, va segnalato il pericolo del potenziale effetto degli AS sullo sviluppo e progressione dei tumori.
  • Sono facilmente reperibili in quanto presenti anche sugli scaffali dei supermercati.
  • Gli AS contenenti un gruppo alchilico come il danazolo, il metiltestosterone, nandrolone, ossimetolone and lo stanozolo sono quelli più sospettati di causare tumori.
  • Anticatabolico, contrastando il catabolismo che porta alla degradazione proteica durante episodi di stress, come l’attività fisica intensa.

Nel midollo spinale, il processo di produzione di globuli rossi maturi a partire da cellule staminali, normalmente dura 7 giorni, con un picco di produzione di globuli rossi a partire dal quinto giorno. L’EPO agisce sulla stimolazione, proliferazione e maturazione delle cellule staminali del midollo spinale. La conseguenza è un aumento della quantità di globuli rossi nel sangue, un aumento del loro volume ed un innalzamento del livello di emoglobina.

Sostanze doping

I prodotti che si possono acquistare sul web sono farmaci privi di sicurezza con cui si rischiano seri problemi di salute. Più ci si allontana dai dosaggi terapeutici e più ci si avvicina ai dosaggi tipici di abuso, più aumentano i rischi, ma è molto difficile avere una statistica metodologicamente accettabile che permetta di stabilire quale sia il rischio. Inoltre non esiste una dose letale di steroidi, ovvero il sovraddosaggio non ha effetti dannosi nell’immediato.

I Nas scoprono la centrale del doping

Negli adolescenti più giovani, gli steroidi possono interferire con lo sviluppo delle ossa di braccia e gambe. Non si tratta di farmaci scaduti o trafugati, ma di prodotti appositamente fabbricati per il mercato clandestino. A nostro parere, tuttavia, questi due atteggiamenti non ottengono risultati benefici e non portano ad una soluzione del problema. L’unica via di scampo è infatti secondo noi cambiare le regole su cui è oggi imperniata la società.

Pertanto, si abusa spesso degli steroidi anabolizzanti per migliorare la competitività nello sport. I consumatori sono spesso atleti, in genere giocatori di football, bodybuilder, lottatori o sollevatori di pesi, e la maggior parte sono di sesso maschile. Tuttavia, come già detto, alcuni atleti di body building, ma anche di altri sport di potenza, quali sollevamento pesi, gare di lotta, ciclismo, abusano di questi farmaci per aumentare le prestazioni o migliorare il loro aspetto fisico in quanto determinano un aumento della massa muscolare. Il fenomeno dopng appare ancora più preoccupante considerando che molte delle sostanze si stanno diffondendo come sostanze d’abuso cosiddette ‘ricreazionali’, grazie ai loro effetti psicoattivi.

Perché le persone assumono anabolizzanti

Gli anabolizzanti talvolta sono presi non per curare una malattia ma per aumentare la massa muscolare e migliorare le prestazioni atletiche e sportive . L’utilizzo degli steroidi anabolizzanti androgeni a scopo di doping è sempre vietato. Anche gli effetti psicologici conseguenti all’uso di steroidi anabolizzanti hanno effetto migliorativo sulla prestazione. Infatti l’assunzione della sostanza determina aumento dell’aggressività, euforia e diminuzione della sensazione di fatica.

Se un atleta veniva trovato in possesso di semi di sesamo, ritenuti ‘dopanti’, era immediatamente escluso dai giochi e giustiziato. Nel 1896 la passione per lo sport del barone de Coubertin, la sua perseveranza e i suoi capitali, riuscirono http://vaskines-zvakes.lt/media/relm/perche-gli-atleti-hanno-bisogno-di-farmaci-che-aumentano-il-testosterone.html nell’impresa di far risorgere il mito delle Olimpiadi, sospese dall’imperatore Teodosio nel 393 d.C. Tuttavia, con le Olimpiadi moderne, contestualmente al rilancio delle competizioni sportive, si ebbe una ripresa della pratica del doping.

L’eccesso ormonale di testosterone manifesta un notevolissimo aumento della libido, forte autostima ma anche una maggiore aggressività verso gli altri, oltre che al miglioramento già discusso della massa muscolare. Molti studi hanno dimostrato che non ci sono differenze significative nella massa e nella potenza muscolare tra gruppi di atleti che assumono queste sostanze e quelli che praticano un normale allenamento. L’aumento reale del volume e della forza muscolare non sono quindi dovuti alla pura e semplice somministrazione degli steroidi, ma si verificano se si seguono contemporaneamente un allenamento intenso e una dieta appropriata.

Si assumono gli steroidi anabolizzanti a cicli, con periodi di utilizzo alternati a momenti di wash-out, cioè di pulizia. Questo consumo altalenante aumenta fortemente la carica di aggressività e la sensazione di onnipotenza. Durante la fase di astinenza, invece, lo sportivo va incontro a depressione, ansia, insonnia, irritabilità e nervosismo.